Soundreef è davvero l’alternativa alla SIAE? Scopriamolo insieme…

Molti artisti, tra cui nomi come Fedez e Gigi D’Alessio, hanno lasciato la SIAE per passare ad una nuova società (Soundreef) a cui affidare il loro patrimonio artistico. Soundreef si propone come un’importante alternativa al monopolio SIAE offrendo diversi vantaggi e opportunità agli artisti, soprattutto se emergenti, che gli affidano la tutela dei loro diritti d’autore. Scopriamo insieme cos’è Soundreef, come funziona e quali sono i suoi vantaggi…
 
Soundreef Ltd è una società costituita nel Regno Unito nel 2011, interamente controllata dalla società Soundreef S.p.A.
 
Soundreef Ltd autorizza le imprese ad utilizzare e diffondere musica in esercizi commerciali ed eventi live e raccoglie e distribuisce compensi per conto di autori, editori, etichette discografiche e artisti.
 
Soundreef è un Ente di Gestione Indipendente (Independent Management Entity (IME) secondo la Direttiva EU 2014/26/EU), elencato come ente deputato al rilascio di permessi sul sito dell’Intellectual Property Office del Regno Unito, che offre servizi alternativi a quelli delle tradizionali società di gestione collettiva dei diritti d’autore come SGAE, GEMA, SIAE e SACEM. Amministra e raccoglie compensi su oltre 150.000 brani utilizzati da un network sempre crescente di decine di migliaia di utenti business in Italia e nel mondo.
 

 
In poche parole Soundreef raccoglie la tua musica e la propone come musica d’ambiente nei centri commerciali ad esempio, o in altre realtà simili, e con un sofisticato sistema di “monitoring” riesce ad analizzare ogni singolo passaggio “radiofonico” e a contabilizzarlo, permettendo all’autore di poter recuperare le royalty sul proprio brano.
 
COME FUNZIONA SOUNDREEF (IN BREVE)
 

 
Ovviamente i brani che si presentano a Soundreef devono essere inediti e di alta qualità e verranno valutati da un “music supervisor” che deciderà se possono essere inseriti o meno nel catalogo di Soundreef. A differenza della Siae, l’iscrizione a Soundreef da parte di autori, editori ed etichette discografiche è gratuita e non esclusiva. Al momento dell’iscrizione l’artista crea un account da cui può gestire e controllare in maniera autonoma i suoi diritti. Da qui può vedere lo storico dei concerti, quante canzoni ha suonato e quanti diritti ha maturato.
 
Per quanto riguarda la musica “live”, Soundreef ci permette di bypassare il vecchio borderò SIAE e ci tutela legalmente da qualsiasi contestazione a patto di eseguire solo musica inedita. E’ sufficiente iscriversi su soundreef.com, scaricare il permesso, organizzare la serata e raccogliere direttamente i diritti senza aspettare i tempi “biblici” della SIAE. Una volta effettuato il bonifico a Soundreef, la parte spettante a tutti gli autori dei brani sarà disponibile entro sette giorni sul proprio account e potrà essere liquidata entro 90 giorni dal concerto.
 

 
Potrai anche decidere di mettere a disposizione i tuoi brani nello store di Soundreef, che potranno essere venduti o diffusi come musica d’ambiente, e dei quali riceverai la tua parte in tempi sempre molto brevi.
 
Un ultima cosa. Una volta deciso di passare a Soundreef è necessario comunicare alla Siae il passaggio dei propri diritti parziali o totali a Soundreef che potrà quindi disporne per la diffusione commerciale, e dai quali potrà incassare i diritti da girare ai vari autori.
 
In conclusione l’ invito è sicuramente quello di visitare soundreef.com quanto prima. Questo sito ci aiuta a “sbrogliare la matassa” complessa dei diritti d’autore e della relative royalties che ne derivano. Soundreef si pone come una vera e propria alternativa alla SIAE, in quanto il lavoro svolto da Soundreef è ufficialmente tutelato dalle sentenze di tribunali internazionali che hanno sancito il diritto alla libera concorrenza anche sui servizi dedicati al diritto d’autore.
 
Per ulteriori informazioni o per iscriversi a Soundreef, andate sul sito ufficiale: www.soundreef.com
 
FEDEZ PASSA A SOUNDREEF, ECCO PERCHE’…
 

 

La Redazione di topcontributor.de

 

2 Responses to Soundreef è davvero l’alternativa alla SIAE? Scopriamolo insieme…

  1. Martina Zerjal

    Buongiorno… Qui si parla di discografia italiana, ma se il discorso invece viene posto su livello internazionale? Soundreef è sullo stesso livello della Siae? Soundreef riscuote anche negli Stati Uniti, Canada eccetera, su tutte le piattaforme digitali? Premetto che non so dettagliatamente nemmeno dove riscuote la Siae, se in tutto il mondo e su tutte le piattaforme. Ma per quel che ho letto, sembra che comunque non si possa confrontare Siae e Soundreef su questo piano…
    Martina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

 

 
 
previous next
X