Un brano certamente coinvolgente, un arrangiamento che dosa le sonorità country alle ritmiche disco con aggiunta di cori gospel e percussioni. Un mix esplosivo per questo brano interpretato da Shiva in lingua inglese.

Nel titolo il senso di tutto il pezzo. “Il tuo Amore in Azione” è quello che serve per cambiare il mondo, perchè il tuo Amore in Azione è già il segnale di un cambiamento avvenuto dentro di te. Così anche nei momenti più difficili niente è perduto perchè dentro sei Amore in Azione.

Questo brano “rivoluzionario” può iniziare  a coinvolgerci tutti nella “Rivoluzione Interiore” innescata da Francesco Shiva. Questa “Rivoluzione Interiore” é di vitale importanza per cambiarci “dentro” perché sia possibile cambiare “fuori” tutte le cose negative e distruttive che vi sono in noi e nel Mondo.

Come Francesco Shiva afferma, imparare ad amare con vero Amore (Amore Consapevole in Azione)  é la vera “Rivoluzione” che può farci evitare di continuare a distruggerci come Pianeta ed Umanità, é la “Rivoluzione Interiore”, l’unica, sola, possibile “Rivoluzione” capace di  Cambiare veramente il Mondo.

 

 

 

ASCOLTA L’ANTEPRIMA DEL BRANO “YOUR LOVE IN ACTION”:

Audio clip: Adobe Flash Player (version 9 or above) is required to play this audio clip. Download the latest version here. You also need to have JavaScript enabled in your browser.


DURATA DEL BRANO COMPLETO 3:55

 

 

ACQUISTA L’ MP3 DI “YOUR LOVE IN ACTION” AD € 1,29





Per scaricare GRATIS la copertina (COVER)
e le parole della canzone (LYRICS)
clicca sul bottone qui sotto



ALTRI BRANI DI Francesco SHIVA:

 

Con l’acquisto di questo brano sostieni i Progetti che puoi conoscere visitando il sito www.laviadiuscita.net.
Questi Progetti servono a risolvere gravi problemi quali ad esempio: crisi economiche, disoccupazione, inquinamento, fame, profughi, O.G.M., miserie, ingiustizie ecc.. In questo modo sarà possibile creare un mondo sostenibile e rendere autosufficienti tutte quelle persone che amano o vogliono imparare ad amare e che hanno scelto la “condivisione” anzichè la “competizione”.